Mostra

Tu sei qui

"In principio era il colore" - Omaggio a Franco Summa

In principio era il colore
Omaggio a Franco Summa
a cura di Maria Alicata

MAXXI L'AQUILA Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Piazza Santa Maria Paganica, 15 - LAquila
Giovedì 15 dicembre 2022 - domenica 29 gennaio 2023

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d'Ocre ONLUS torna a lavorare con il MAXXI L'Aquila per una mostra omaggio a Franco Summa, a cura di Maria Alicata, in collaborazione con la Fondazione Summa.

Un omaggio per testimoniare l’importante ruolo svolto dall’artista nell’ambito delle arti visive e il forte legame tra la sua pratica artistica e l’Abruzzo, sua terra d’origine.

La mostra sarà inaugurata mercoledì 14 dicembre 2022, dalle 15 alle 21, presso il MAXXI L’Aquila, per poi proseguire nelle altre sedi espositive: l'Emiciclo del Consiglio regionale e la Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre.

L'itinerario espositivo sarà visitabile fino al 29 gennaio 2023.

Scarica la locandina della mostra Vai alla pagina dell'evento sul sito del MAXXI

Presentazione catalogo "Lone Crashes"

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre è lieta di invitarvi all’evento:
"Lone Crashes" di Daniele Giuliani
a cura di Emiliano Dante

Sabato 10 dicembre 2022 ore 18.00

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre – ONLUS è lieta di invitarvi alla presentazione del catalogo relativo alla mostra di Daniele Giuliani "Lone Crashes", a cura di Emiliano Dante, che si tenuta dal 18 novembre all'8 dicembre presso la sede della Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre.

Una mostra fortemente voluta dalla Fondazione de Marchis non solo per dare la possibilità di conoscere e apprezzare le opere e i lavori di Daniele Giuliani, ma soprattutto per perseguire uno degli obiettivi identitari di questa realtà istituzionale.

Luogo: Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre – Palazzo Cappa Cappelli, Corso Vittorio Emanuele II, 23, L’Aquila.
Contatti: fondazione.demarchis@gmail.com

"Lone Crashes" di Daniele Giuliani

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre è lieta di invitarvi all’evento:
"Lone Crashes" di Daniele Giuliani
a cura di Emiliano Dante

Venerdì 18 novembre 2022 ore 18.00

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre – ONLUS è lieta di invitarvi all’inaugurazione della mostra di Daniele Giuliani Lone Crashes, a cura di Emiliano Dante, che si terrà il giorno 18 novembre alle ore 18:00. La stampa sarà ricevuta dalle ore 17:15. Un percorso obbligato, un luogo nel luogo realizzato con tubi e luci, un percorso che accoglie e guida il visitatore alla visione delle opere: 18 disegni frutto del lavoro degli ultimi, intensissimi, mesi.

Una mostra fortemente voluta dalla Fondazione de Marchis non solo per dare la possibilità di conoscere e apprezzare le opere e i lavori di Daniele Giuliani, ma soprattutto per perseguire uno degli obiettivi identitari di questa realtà istituzionale.

La Fondazione de Marchis, come da disposizioni statutarie, si occupa di conservare, tutelare e valorizzare il patrimonio documentario e librario raccolto negli anni da Giorgio de Marchis. Anni di lavoro in Galleria Nazionale di Arte Moderna, anni di critica artistica sulle pagine di prestigiose riviste, anni di studi e discussioni sull’arte del Novecento italiano e non solo. L’Arte, insomma.

E proprio nel rispetto della passione che Giorgio de Marchis nutriva per la storia dell’arte, tanto da farne il suo lavoro, la Fondazione si pone come obiettivo di dare il suo contributo offrendo la possibilità di esporre nei propri spazi. Costruire e organizzare piccole ma preziose esposizioni per perseguire la passione di de Marchis e permettere sempre una maggiore conoscenza del suo lavoro e del suo prezioso patrimonio. L’arte, dunque, non solo dal punto di vista storico, scientifico e di ricerca, ma anche da quello contingente, contemporaneo: uno sguardo sul nostro tempo attraverso gli occhi e le idee di Giorgio de Marchis.

Orari di apertura:

  • martedì ore 10:00-13:00 / 16:00-18:00
  • giovedì ore 10:00-13:00 / 16:00-18:00
  • sabato ore 16:00-18:00
  • domenica ore 10:00-13:00 / 16:00-18:00

Luogo: Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre – Palazzo Cappa Cappelli, Corso Vittorio Emanuele II, 23, L’Aquila.
Contatti: fondazione.demarchis@gmail.com

Scarica la locandina dell'evento Scarica il testo critico del curatore. Guarda il servizio su aqbox.tv

Catalogo "Senza Confini. Fotografia dal vero"

È possibile acquistare il catalogo della mostra: "Senza Confini" Fotografia dal vero direttamente presso la Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre – Palazzo Cappa Cappelli, Corso Vittorio Emanuele II, 23, L’Aquila.

È possibile fare richiesta via email all'indirizzo: fondazione.demarchis@gmail.com

La Collezione è costituita da circa 400 fotografie realizzate da una novantina di fotografi italiani e internazionali tra i quali, Claudio Abate, Gianni Berengo Gardin, Elisabetta Catalano, Giovanni Chiaramonte, Ugo Mulas, Willy Ronis, Alan Ross, Marialba Russo, George Silk, Ernesto Treccani, Kim Weston, solo per citarne alcuni. Si tratta di fotografie a colori e in bianco e nero, stampate con differenti tecniche.

Qui di seguito sono riportate alcune delle opere presenti:

 
 
 
 
 
 

  Se non ci diamo il tempo di osservare, non riusciamo a vedere nulla.

– Paul Auster

Senza Confini - Fotografia dal vero

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre è lieta di invitarvi all’evento:
"Senza Confini"
Fotografia dal vero

Venerdì 14 ottobre 2022 ore 18.00

Inaugurazione della mostra e presentazione del catalogo

La Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre conserva, al fine di valorizzare, tutelare e rendere fruibile, la documentazione raccolta da Giorgio de Marchis nel corso della sua carriera di funzionario pubblico, di giornalista, storico e critico d’arte. Un corpus documentario caratterizzato da opuscoli, inviti e locandine di mostre personali e collettive organizzate da grandi musei nazionali e internazionali, blasonate gallerie private, nonché operose e vivaci realtà di provincia. Impreziosiscono questa raccolta i manifesti, testimonianza dell’evoluzione dell’arte grafica e pubblicitaria degli anni Sessanta, Settanta e Ottanta del Novecento. A completare l’Archivio de Marchis c’è la Biblioteca: cataloghi di mostre temporanee, di esposizioni internazionali e di collezioni museali, manuali, saggi e trattati di storia dell’arte, di estetica e di critica d’arte. Il ruolo della Fondazione però, non è soltanto rivolto alla conservazione e valorizzazione del proprio patrimonio archivistico e librario. Essa può, secondo quanto stabilito nello statuto pensato da Giorgio de Marchis, accogliere donazioni o ospitare temporaneamente collezioni che provengano da altre istituzioni o da privati, previa autorizzazione del Consiglio di amministrazione e del Consiglio scientifico. Proprio un parere positivo è stato quello che ha dato il via a una collaborazione con il Liceo artistico “Fulvio Muzi” dell’Aquila. La Fondazione de Marchis ha accolto, in comodato d’uso, la Collezione di fotografia contemporanea IN-VISTA, nata nel 2008 su iniziativa di due docenti, Giampiero Duronio e Sergio Maritato, sostenuti dal preside Domenico Evangelista.

La Collezione è costituita da circa 400 fotografie realizzate da una novantina di fotografi italiani e internazionali tra i quali, Claudio Abate, Gianni Berengo Gardin, Elisabetta Catalano, Giovanni Chiaramonte, Ugo Mulas, Willy Ronis, Alan Ross, Marialba Russo, George Silk, Ernesto Treccani, Kim Weston, solo per citarne alcuni. Si tratta di fotografie a colori e in bianco e nero, stampate con differenti tecniche.

La proficua sinergia instauratasi nel 2019 tra il Liceo artistico “Fulvio Muzi”, nella persona della dirigente Sabina Adacher, e la Fondazione Giorgio de Marchis, con la direttrice Diana Di Berardino, ha reso possibile l’accordo tra le due istituzioni e il trasferimento della Collezione presso la sede della Fondazione. Dopo aver superato anche le difficoltà imposte dalla pandemia, il 14 Ottobre 2022 alle ore 18,00 verrà presentata una selezione delle fotografie della Collezione a cura di Giampiero Duronio e Sergio Maritato. La mostra dal titolo SENZA CONFINI – fotografia dal vero sarà accompagnata dalla presentazione del catalogo edito dalla casa editrice RVM, impreziosito dai testi critici di Silvia Albertazzi, docente presso il Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture moderne dell’Università di Bologna, Marco Belpoliti, docente presso il Dipartimento di Lettere, Filosofia, Comunicazione presso l’Università di Bergamo, Francesca Fabiani responsabile del settore fotografia del MIC e Massimo Fusillo, docente presso il Dipartimento di Scienze umane dell’Università dell’Aquila.

La Collezione è rappresentativa della fotografia del XX secolo, considerata ormai a pieno titolo un linguaggio e un’espressione dell’arte contemporanea, testimonianza dell’insieme di prodotti e fenomeni risultati della contingente cultura pluridimensionale, in cui tecnica, aspetti scientifici e culturali interloquiscono in simbiosi.

Orari di apertura:

  • martedì ore 10:00-13:00 / 16:00-18:00
  • giovedì ore 10:00-13:00 / 16:00-18:00
  • sabato ore 16:00-18:00
  • domenica ore 10:00-13:00 / 16:00-18:00

Luogo: Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre – Palazzo Cappa Cappelli, Corso Vittorio Emanuele II, 23, L’Aquila.
Contatti: fondazione.demarchis@gmail.com

Scarica la locandina dell'evento

Angelo Bellobono: Mappa Appennino

Mappa Appennino
Angelo Bellobono
project room
a cura di Elisa Del Prete e Silvia Litardi
con la partecipazione di Chris Rocchegiani, Davide D’Elia e Beatrice Meoni

MAXXI L'AQUILA Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Piazza Santa Maria Paganica, 15 - LAquila
Giovedì 12 maggio 2022 - domenica 12 giugno 2022

La mostra sarà inaugurata mercoledì 11 maggio 2022, dalle 18 alle 21, presso il MAXXI L’Aquila e sarà visitabile, negli stessi orari, anche presso la sede della Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni d’Ocre.

 

La pittura di Angelo Bellobono racconta un viaggio lungo cinque anni sulla catena montuosa dell’Appennino, di cui L’Aquila è la città simbolo. Nata in solitaria presso il rifugio della Capanna Charles Moulin sul Monte Marrone, l’itineranza dell’artista si è in seguito nutrita di incontri con persone e territori, esperti escursionisti e contadini, animali e numi tutelari, per poi riversarsi sulla tela tramite un processo di memoria, esperienza e sperimentazione.

Le opere in mostra interrogano le fragilità e le stratificazioni del territorio appenninico e mettono in discussione linee di confine tra aree geografiche, regioni e paesaggi.

La mostra si estende nello spazio di Fondazione Giorgio de Marchis Bonanni D’Ocre Onlus dove sono esposti lavori che ripercorrono l’intero progetto Linea1201, il programma di residenza diffuso sul territorio appenninico che, nell’estate del 2020, ha portato l’artista a lavorare in vetta, dalle Mainarde, al Monte Alpi, quindi nella Valle del Samoggia in Emilia-Romagna fino ai Monti della Laga. L’ultima tappa è stata Amatrice, qui l’artista ha scelto di chiamare a confronto altri tre artisti che in modo diverso si relazionano alla pittura: Chris Rocchegiani, Davide D’Elia e Beatrice Meoni. In mostra viene infatti riproposto il dialogo condiviso nei giorni di residenza tra i quattro artisti attraverso la messa a contatto di opere  nate “gomito a gomito” nello studio provvisorio presso la Casa della Montagna che li ha ospitati.

Scarica la locandina della mostra Scarica la locandina della passeggiata Vai alla pagina dell'evento sul sito del MAXXI

"I Testimoni" di Ugo Guarino sarà presente alla mostra "AntipsychiARTrie"

L'Archivio della Fondazione dal 15 maggio 2019 partecipa con una scelta di documenti alla sezione dedicata a Psichiatria Democratica della mostra "AntipsychiARTrie. DEs liens entre art et antipsychiatrie de 1960 à nos jours" all'INHA - Institut national d'Historire de l'art di Parigi (www.inha.fr/fr/recherche/programmation-scientifique/en-2018-2019/inhalab-association-athamas.html?search-keywords=athamas).

Sarà esposto il manifesto: "I Testimoni" di Ugo Guarino.

Z

  1. Zacchia Paolo
  2. Zadik Zadikian
  3. Zadkine
  4. Zaffaroni Dario

Y

  1. Yacinto Yaria
  2. Yamamoto Masamichi
  3. Yang Ying-Feng

X

  1. Xenakis Constantin
  2. Xerra William

Pagine